Appello rito locativo notificato con citazione, valido o no?

22 Feb 2024 | News | 0 commenti

Corte d’Appello di Milano, Sezione terza civile, Sentenza 21 febbraio 2024

Corte Appello Milano - Studio Legale Roberto Smedile | Milano

La Corte d’Appello di Milano ha affrontato la questione processuale di un appello ricadente sotto il rito locativo, notificato con citazione e non con ricorso.

La sentenza di primo grado è stata notificata al soccombente, facendo così decorrere il termine breve per impugnare, di trenta giorni. L’Appellante notificava appello con citazione, e non con ricorso.

Dopo avere convertito il rito, da ordinario a locatizio, la Corte ha ravvisato l’improcedibilità dell’appello, in quanto l’iscrizione a ruolo della causa è avvenuta oltre il trentesimo giorno, determinato dalla notificazione della sentenza di primo grado.

La decisione è sul solco della recente Cassazione 871/2024, la quale ha evidenziato che quando l’appello deve essere proposto mediante ricorso, si ritiene ammissibile la sanatoria dell’impugnazione introdotta mediante citazione purché questa risulti non solo notificata, ma anche depositata in cancelleria nel termine perentorio di legge.

Detta sanatoria può essere possibile solo se l’atto da convertire sia dotato di tutti i requisiti indispensabili al raggiungimento dello scopo dell’utile introduzione del procedimento secondo lo schema legale prescritto.

nel caso ─ quale quello di specie ─ di impugnazione irritualmente proposta con citazione anziché con ricorso, la conversione si verifica soltanto in caso di tempestivo deposito dell’atto nella cancelleria del giudice adito, posto che, nei procedimenti da iniziarsi con ricorso, è proprio quello l’adempimento al quale è subordinato il tempestivo compimento dell’atto.

Roberto Smedile

Avv. Roberto Smedile

ad516503a11cd5ca435acc9bb6523536?s=150&d=mm&r=gforcedefault=1 - Studio Legale Roberto Smedile | Milano

Nato a Milano il 15 febbraio 1968. Laurea in Giurisprudenza presso Università Statale di Milano. Abilitazione alla professione di Avvocato – Corte d’Appello di Milano (1998). Ha svolto attività legale di consulenza per diversi anni in favore di società operanti nel settore petrolifero, chimico ed elettrico ed ha ricoperto il ruolo di “Italian Representative” della Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti (Dubai), presenti in Italia, con l’obiettivo di supportare le imprese italiane che volessero intraprendere una attività commerciale (produzione e/o vendita) negli Emirati Arabi Uniti.

Circa l’autore

Avv. Roberto Smedile

Nato a Milano il 15 febbraio 1968. Laurea in Giurisprudenza presso Università Statale di Milano. Abilitazione alla professione di Avvocato – Corte d’Appello di Milano (1998). Ha svolto attività legale di consulenza per diversi anni in favore di società operanti nel settore petrolifero, chimico ed elettrico ed ha ricoperto il ruolo di “Italian Representative” della Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti (Dubai), presenti in Italia, con l’obiettivo di supportare le imprese italiane che volessero intraprendere una attività commerciale (produzione e/o vendita) negli Emirati Arabi Uniti.

Categorie

Archivi

    0 commenti

    Invia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *